Come Costruire un Mini Hat in Stile Victorian Steampunk

Questa settimana STEAMPUNK ITALIA vi presenta il tutorial:

“COME COSTRUIRE UN MINI HAT IN STILE VICTORIAN STEAMPUNK”

Il Mini Hat

COSA SERVE:

  • Paglietta rotonda da usare come base per il cappello
  • Cerchietto sul quale fissarlo
  • Ago, filo, forbici, spilli, ditale e/o pistola per colla a caldo
  • Filo forte (tipo per jeans)
  • Striscia di tulle rigido 50-60 cm
  • Decori vari: piume, fiori, ciondoli, bottoni…
  • Rete/tulle per veletta (opzionale)

COME FARE:

Innanzitutto bisogna scegliere il tipo di cappello del periodo vittoriano a cui ispirarsi, dato che c’è effettivamente una certa varietà, ma la tecnica non differisce molto per le possibili realizzazioni.

Ecco qualche esempio di cappelli da cui trarre ispirazione:

Esempi di realizzazione

E degli esemplari tardo ottocenteschi conservati:

Capi tardo ottocenteschi

Ora, lo scopo è realizzare un cappello di dimensioni limitate (mini-hat) di fascinazione vittoriana che rientri nello stile steam. Nel caso realizzato, ci siamo avvinati al secondo disegno inserito in questa scheda.

Veniamo al procedimento pratico:

  1. Prima di tutto decidete la forma che vorrete dare al cappello e modellate la base (paglietta tonda) di conseguenza. Nel nostro caso la base è stata modellata a forma triangolare con la parte posteriore rialzata. Una volta modellata la base, fissatela nella forma scelta con la colla a caldo oppure con dei punti di cucitura con il filo forte.
  2. Scegliete l’inclinazione che vorrete dare al cappello, ovvero la posizione nella quale lo porterete e cominciate a creare una composizione che si adatti alla vostra scelta.
  3. Fate volume con il nastro di tulle rigido, piegandolo su stesso, a coccarda oppure a fiocco o come meglio vi viene, l’importante è che cominci a creare un volume centrale e fissatelo al cappello (colla o cucitura con filo forte). Dopodiché cominciate a riempire la base così creata con degli elementi abbastanza importanti, che fisserete al cappello.

Nel nostro caso abbiamo usato dei fiori di stoffa (mi raccomando non di carta stoffa, ma stoffa vera o si rovinerebbero in tempo zero), ma vanno benissimo anche dei nastri piegati o dei tulle piegati o qualunque cosa vi venga in mente, anche un oggetto!

  1. Una volta che avete composto le parti più voluminose, fissate la base del cappello al cerchietto, per rendervi conto di come continuare procedendo nel decoro.
  2. Decoratelo: piume, nastri, coccarde, ciondoli, vecchi bottoni gioiello, o qualunque elemento vi suggerisca la fantasia (ingranaggi, molle…), l’importante è che rispecchino lo stile del vostro personaggio.  Cuciteli con del filo da cucito normale in tinta con l’elemento al quale vi appoggiate. Fate attenzione all’inclinazione che prende ogni elemento, quindi prima di cucirli puntateli e provate il cappello.
  3. Cucite la veletta (opzionale) lungo il bordo del cappello e rifilatela con le forbici dandole una forma regolare, che copra tutto il viso oppure gli occhi.

Il cappello completato

Il cappello è finito. La tecnica esposta si adatta a qualunque foggia scegliate per prendere ispirazione, quindi… frugate nei cassetti e cercate gli elementi per realizzare il vostro mini-hat, mentre la base andrà cercata in qualche merceria molto fornita oppure fiere di hobbistica.

Una volta che vi sarete procurati il materiale, il resto è solo un’applicazione di fantasia.

Stay Steam!

LA TATTARINA

Pubblicato da:

Published in: on febbraio 5, 2012 at %H:%M  Lascia un commento  
Tags: , , , , ,