Intervista alla band Steampunk “Lies of the machine”

Lies_Of_The_Machine_2013
Qui di seguito c’è l’intervista a Balázs “Don” Buza leader della band steampunk i “Lies of the machine”, buona lettura e buon ascolto del loro EP “Daemocog”.

Questo è il link per poter ascoltare il loro EP Daemocog

D) Lies of the machine è un nome interessante , da dove viene? Perché questa scelta ?

Beh , il nome effettivamente iniziato come “Heart Of The Machine” , o “Machineheart” , ma durante il lungo il modo di creare le nostre canzoni, raccontando le storie del mondo distopico che abbiamo sognato, abbiamo pensato che questo sarebbe più adatta .

D) Come si è formata la band?

La band si è formata tarda primavera del 2013 , dopo una lunga e dolorosa ricerca di soci. Perché è stato così lungo e doloroso? Perché , mentre ci sono stati molti musicisti in cerca di una band rock / metal ,per lo steampunk , come un genere musicale ( e in realtà, nel suo complesso ), era piuttosto sconosciuto nel nostro piccolo paese in questo periodo. Certo, ci possono essere alcune persone, che avevano alcune idee confuse su ciò che è steampunk ( ” non sono steampunk quei ragazzi ‘fruttati'[NdA fruity guys non saprei come tradurlo se non così] in quei cappelli alti, con quei vestiti dall’immagine divertente? Ah , Lamer… “) , ma la maggioranza pensava volessimo creare una sorta di omaggio intrecciato a Sex Pistols. Fortunatamente, con l’inizio di maggio, il nostro eterogeneo gruppo di “disadattati” è stato finalmente messo insieme, ed ecco i “Lies of the machine”.

Q) Come funziona il processo di songwriting per voi ?

Allegramente ! : D Scriviamo le canzoni insieme, ognuno prendende parte al processo compositivo. Di solito inizia con Milan (basso ), Gergő ( chitarre ) ed io (Balazs) creando il nucleo e il concetto della canzone; quindi lo portiamo alle prove ed ecco una nuova canzone . Naturalmente , dopo che tutti hanno aggiunto la propria parte, e aggiungendo la loro visione ci troviamo ad avere un brano che non assomiglia nemmeno lontanamente all’originale , ed è per questo che ci piace così tanto !

D ) State già pensando ad un nuovo CD o è ancora presto per questo ?

Per essere onesti , abbiamo appena finito uno dei nostri nuovissimi brani, questo si può dire , stiamo lavorando al nostro nuovo materiale . Abbiamo in programma di registrare questa canzone intorno alla fine di aprile , in modo che possiamo iniziare ad utilizzarle durante l’estate. Per quanto riguarda le uscite più lunghe : certo, stiamo pensando di creare un intero album, ma credo che faremo uscire prima un altro EP.

D) Qual è il filo conduttore che permea i testi delle vostre canzoni ?

Ci sono diversi temi, credo . Tutte le nostre canzoni hanno una sorta di contorto umorismo grim e oscuro dietro ai temi, anche quelli più felici, quindi penso, che questo humor nero sia un punto focale. Il concetto principale è centrato intorno al dominio dispotico del Dio Macchina, che proclama di far tutto in nome della pace, della prosperità e per il bene di tutti… penso che hai capito l’idea che ci sta dietro! 😉

Naturalmente , ci sono persone che si oppongono a questa regola ( come cantato in Defiance and Rise), e ci sono alcuni che semplicemente non glie ne f**tte nulla, come i vagabondi dell’aria che raccontano la storia di Vasilij .

D ) Quali sono i punti di forza e di debolezza che vedi nell’immagine steampunk ungherese e metal , la scena musicale a livello di musica e sopra ?

Whoah , questa è una bella domanda , con una risposta luuuuuuuuuuuuuuuuunga , quindi cercherò di essere breve . In Ungheria è una novità lo steampunk, in generale, come ho detto anche prima, la maggior parte delle persone non sanno cosa sia. La comunità però è in crescita e ci piace vedere sempre più persone che hanno interesse per questa cultura. Questo è sia un pro e una cosa contro, se ci pensate . E’ bene che la comunità cresca, ed è male dal momento che è ancora abbastanza piccola. Noi, i membri di LOTM, vorremmo accelerare il processo, e portare lo steampunk alle “masse”. Sul lato metal… beh, è ​​complicato. Abbiamo ricevuto una quantità epica di odio da quando siamo entrati in scena, e devo dire che non è stato un ottimo inizio. La scena metal in Ungheria, è abbastanza rigida, attenersi ai vecchi generi del secolo scorso è uno dei motivi percui la scena non è ancora pronta per qualcosa di nuovo. Penso che le persone fossero anche abbastanza sicure di cosa aspettarsi da band steampunk e quando siamo usciti con ” Daemocog ” con la musica eclettica al suo interno, alcuni reagirono molto duramente nei nostri confronti. Per fortuna, quando il grande pubblico ha potuto sentire i nostri sforzi, le cose sono cambiate, ed il supporto cominciato a crescere. Ora siamo sul punto della CONQUISTA DEL MONDO!
Ok , sto scherzando ! Comunque le cose stanno migliorando. Abbiamo diversi concerti prenotati e la stampa comincia a riconoscere anche noi! 🙂

D ) Pensi che la musica Steampunk può esplodere in Europa come negli Stati Uniti ?

Assolutamente! Perché non è dovrebbe? questo è il focolaio primordiale da cui si è abbeverato lo steampunk!

D ) Trovate facile suonare dal vivo, o addirittura si soffre ( come soffrono molte band ), della carenza di opportunità di Live ?

No, in realtà stiamo ottenendo un sacco di attenzione da parte degli organizzatori di eventi ultimamente, quindi abbiamo un sacco di opportunità. Penso che siamo una tipica band dal vivo. Un sacco di persone sono venute da me dopo il nostro concerto di debutto, e hanno detto che è completamente diverso dal disco, molto più potente e divertente

D ) Dove si possono trovare per i nostri lettori il cd fisico? ( Se si vende o condividere solo la versione digitale è lo stesso 🙂 )

Non abbiamo alcuna release fisica per ora, solo in digitale. Io, personalmente, credo che tutto il nostro materiale fino al primo album full-length sarà solo digitale; inoltre, proprio come lo è con ” Daemocog “, sarà completamente a condivisione gratuita. Se la gente vuole sostenerci, potrà, in futuro, donare un importo di loro scelta per le nostre canzoni. Tra l’altro, “Daemocog” può essere scaricato dal nostro profilo Facebook all’indirizzo www.facebook.com / liesofthemachine .

D ) Quali sono i vostri progetti per il futuro ?

Lavoro – lavoro – lavoro , eeeeeeeeeeeeeeeeeeee un po ‘ più di lavoro. Forse un po ‘ di relax. Scherzi a parte, abbiamo un sacco di piani per il futuro, vogliamo finire il materiale per il nostro nuovo EP, e vorremmo continuare a suonare in molti eventi, per quanto possibile. Anche ora, la bella Anais dei Poison Garden mi sta aiutando a elaborare un piano per LOTM e per se stessi, per conquistare l’Italia in estate insieme !

D ) Alcune informazioni sui personaggi e perché avete utilizzato le carte da gioco per il photoset della band ?

In realtà, è stata un’idea della nostra graphic designer. Volevo una copertina con automi ad ingranaggi che cavalcassero unicorni rosa sul Byfrost, ma Cyrgaan mi schiaffeggiò due volte, mi ha portato una birra e prodotto la sua (nettamente migliore) idea. Ha ascoltato le nostre canzoni e trasformato la band in carte da gioco seduta in una delle taverne così solitamente frequentati dai vagabondi dell’aria. Io sono d’accordo, questa è meglio. Voi ragazzi dovreste guardare le altre sue opere sul deviantart, quest’uomo ha alcuni talenti malati !

D) Perché la musica steampunk ? Qual è il tema principale nella cultura steampunk che ti porta a questa scelta stilistica ?

Il mio essere completamente colpito da ingranaggi – meccanismi – futuro distopico – magico quellochevuoichiamarlo! (N.d.A. ha usato il termine:”whaccamacallit” difficile da tradurre se non ricordi un minimo di slang) Oltre a questo, la libertà musicale che fornisce, poiché la musica steampunk non è un genere così rigido come gli altri (ad esempio metal ) generi. Mi sono innamorato di esso a prima vista, e con successo infettato gli altri membri troppo !

D) Che cosa è per te ” la musica steampunk ” ?

Creazione di una miscela di musica utilizzando generi ed elementi che di solito non vanno insieme; centrando il prodotto intorno ad un universo steampunk che abbiamo creato .

Q) Siamo alla fine dell’intervista , ora avete uno spazio libero e si può dire quello che vuoi ai nostri lettori ?

Beh , date alle nostre canzoni un ascolto , e se vi piaceranno, sosteneteci su Facebook e youtube , mostrate i brani ai vostri amici! Speriamo, di incontrarci in estate ! 😉

Cheerz,
Don from LOTM

Pubblicato da:

Published in: on febbraio 28, 2014 at %H:%M  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: http://www.steampunkitalia.com/intervista-alla-band-steampunk-lies-of-the-machine/trackback/