Intervista alla band Steampunk “Lies of the machine”Interview to Hungarian steampunk band “Lies of the machine”

Lies_Of_The_Machine_2013
Qui di seguito c’è l’intervista a Balázs “Don” Buza leader della band steampunk i “Lies of the machine”, buona lettura e buon ascolto del loro EP “Daemocog”.

Questo è il link per poter ascoltare il loro EP Daemocog

Lies_Of_The_Machine_2013
Below you find the interview to Balázs “Don” Buza leader of the steampunk band called “Lies of the machine”; good reading and good listening of their EP “Daemoncog”
This is the link where you can find and listen their songs from the EP Daemocog

D) Lies of the machine è un nome interessante , da dove viene? Perché questa scelta ?

Beh , il nome effettivamente iniziato come “Heart Of The Machine” , o “Machineheart” , ma durante il lungo il modo di creare le nostre canzoni, raccontando le storie del mondo distopico che abbiamo sognato, abbiamo pensato che questo sarebbe più adatta .

D) Come si è formata la band?

La band si è formata tarda primavera del 2013 , dopo una lunga e dolorosa ricerca di soci. Perché è stato così lungo e doloroso? Perché , mentre ci sono stati molti musicisti in cerca di una band rock / metal ,per lo steampunk , come un genere musicale ( e in realtà, nel suo complesso ), era piuttosto sconosciuto nel nostro piccolo paese in questo periodo. Certo, ci possono essere alcune persone, che avevano alcune idee confuse su ciò che è steampunk ( ” non sono steampunk quei ragazzi ‘fruttati'[NdA fruity guys non saprei come tradurlo se non così] in quei cappelli alti, con quei vestiti dall’immagine divertente? Ah , Lamer… “) , ma la maggioranza pensava volessimo creare una sorta di omaggio intrecciato a Sex Pistols. Fortunatamente, con l’inizio di maggio, il nostro eterogeneo gruppo di “disadattati” è stato finalmente messo insieme, ed ecco i “Lies of the machine”.

Q) Come funziona il processo di songwriting per voi ?

Allegramente ! : D Scriviamo le canzoni insieme, ognuno prendende parte al processo compositivo. Di solito inizia con Milan (basso ), Gergő ( chitarre ) ed io (Balazs) creando il nucleo e il concetto della canzone; quindi lo portiamo alle prove ed ecco una nuova canzone . Naturalmente , dopo che tutti hanno aggiunto la propria parte, e aggiungendo la loro visione ci troviamo ad avere un brano che non assomiglia nemmeno lontanamente all’originale , ed è per questo che ci piace così tanto !

D ) State già pensando ad un nuovo CD o è ancora presto per questo ?

Per essere onesti , abbiamo appena finito uno dei nostri nuovissimi brani, questo si può dire , stiamo lavorando al nostro nuovo materiale . Abbiamo in programma di registrare questa canzone intorno alla fine di aprile , in modo che possiamo iniziare ad utilizzarle durante l’estate. Per quanto riguarda le uscite più lunghe : certo, stiamo pensando di creare un intero album, ma credo che faremo uscire prima un altro EP.

D) Qual è il filo conduttore che permea i testi delle vostre canzoni ?

Ci sono diversi temi, credo . Tutte le nostre canzoni hanno una sorta di contorto umorismo grim e oscuro dietro ai temi, anche quelli più felici, quindi penso, che questo humor nero sia un punto focale. Il concetto principale è centrato intorno al dominio dispotico del Dio Macchina, che proclama di far tutto in nome della pace, della prosperità e per il bene di tutti… penso che hai capito l’idea che ci sta dietro! 😉

Naturalmente , ci sono persone che si oppongono a questa regola ( come cantato in Defiance and Rise), e ci sono alcuni che semplicemente non glie ne f**tte nulla, come i vagabondi dell’aria che raccontano la storia di Vasilij .

D ) Quali sono i punti di forza e di debolezza che vedi nell’immagine steampunk ungherese e metal , la scena musicale a livello di musica e sopra ?

Whoah , questa è una bella domanda , con una risposta luuuuuuuuuuuuuuuuunga , quindi cercherò di essere breve . In Ungheria è una novità lo steampunk, in generale, come ho detto anche prima, la maggior parte delle persone non sanno cosa sia. La comunità però è in crescita e ci piace vedere sempre più persone che hanno interesse per questa cultura. Questo è sia un pro e una cosa contro, se ci pensate . E’ bene che la comunità cresca, ed è male dal momento che è ancora abbastanza piccola. Noi, i membri di LOTM, vorremmo accelerare il processo, e portare lo steampunk alle “masse”. Sul lato metal… beh, è ​​complicato. Abbiamo ricevuto una quantità epica di odio da quando siamo entrati in scena, e devo dire che non è stato un ottimo inizio. La scena metal in Ungheria, è abbastanza rigida, attenersi ai vecchi generi del secolo scorso è uno dei motivi percui la scena non è ancora pronta per qualcosa di nuovo. Penso che le persone fossero anche abbastanza sicure di cosa aspettarsi da band steampunk e quando siamo usciti con ” Daemocog ” con la musica eclettica al suo interno, alcuni reagirono molto duramente nei nostri confronti. Per fortuna, quando il grande pubblico ha potuto sentire i nostri sforzi, le cose sono cambiate, ed il supporto cominciato a crescere. Ora siamo sul punto della CONQUISTA DEL MONDO!
Ok , sto scherzando ! Comunque le cose stanno migliorando. Abbiamo diversi concerti prenotati e la stampa comincia a riconoscere anche noi! 🙂

D ) Pensi che la musica Steampunk può esplodere in Europa come negli Stati Uniti ?

Assolutamente! Perché non è dovrebbe? questo è il focolaio primordiale da cui si è abbeverato lo steampunk!

D ) Trovate facile suonare dal vivo, o addirittura si soffre ( come soffrono molte band ), della carenza di opportunità di Live ?

No, in realtà stiamo ottenendo un sacco di attenzione da parte degli organizzatori di eventi ultimamente, quindi abbiamo un sacco di opportunità. Penso che siamo una tipica band dal vivo. Un sacco di persone sono venute da me dopo il nostro concerto di debutto, e hanno detto che è completamente diverso dal disco, molto più potente e divertente

D ) Dove si possono trovare per i nostri lettori il cd fisico? ( Se si vende o condividere solo la versione digitale è lo stesso 🙂 )

Non abbiamo alcuna release fisica per ora, solo in digitale. Io, personalmente, credo che tutto il nostro materiale fino al primo album full-length sarà solo digitale; inoltre, proprio come lo è con ” Daemocog “, sarà completamente a condivisione gratuita. Se la gente vuole sostenerci, potrà, in futuro, donare un importo di loro scelta per le nostre canzoni. Tra l’altro, “Daemocog” può essere scaricato dal nostro profilo Facebook all’indirizzo www.facebook.com / liesofthemachine .

D ) Quali sono i vostri progetti per il futuro ?

Lavoro – lavoro – lavoro , eeeeeeeeeeeeeeeeeeee un po ‘ più di lavoro. Forse un po ‘ di relax. Scherzi a parte, abbiamo un sacco di piani per il futuro, vogliamo finire il materiale per il nostro nuovo EP, e vorremmo continuare a suonare in molti eventi, per quanto possibile. Anche ora, la bella Anais dei Poison Garden mi sta aiutando a elaborare un piano per LOTM e per se stessi, per conquistare l’Italia in estate insieme !

D ) Alcune informazioni sui personaggi e perché avete utilizzato le carte da gioco per il photoset della band ?

In realtà, è stata un’idea della nostra graphic designer. Volevo una copertina con automi ad ingranaggi che cavalcassero unicorni rosa sul Byfrost, ma Cyrgaan mi schiaffeggiò due volte, mi ha portato una birra e prodotto la sua (nettamente migliore) idea. Ha ascoltato le nostre canzoni e trasformato la band in carte da gioco seduta in una delle taverne così solitamente frequentati dai vagabondi dell’aria. Io sono d’accordo, questa è meglio. Voi ragazzi dovreste guardare le altre sue opere sul deviantart, quest’uomo ha alcuni talenti malati !

D) Perché la musica steampunk ? Qual è il tema principale nella cultura steampunk che ti porta a questa scelta stilistica ?

Il mio essere completamente colpito da ingranaggi – meccanismi – futuro distopico – magico quellochevuoichiamarlo! (N.d.A. ha usato il termine:”whaccamacallit” difficile da tradurre se non ricordi un minimo di slang) Oltre a questo, la libertà musicale che fornisce, poiché la musica steampunk non è un genere così rigido come gli altri (ad esempio metal ) generi. Mi sono innamorato di esso a prima vista, e con successo infettato gli altri membri troppo !

D) Che cosa è per te ” la musica steampunk ” ?

Creazione di una miscela di musica utilizzando generi ed elementi che di solito non vanno insieme; centrando il prodotto intorno ad un universo steampunk che abbiamo creato .

Q) Siamo alla fine dell’intervista , ora avete uno spazio libero e si può dire quello che vuoi ai nostri lettori ?

Beh , date alle nostre canzoni un ascolto , e se vi piaceranno, sosteneteci su Facebook e youtube , mostrate i brani ai vostri amici! Speriamo, di incontrarci in estate ! 😉

Cheerz,
Don from LOTM

Q) Lies of the machine is an interesting name, where does it comes from? Why this choice?

Well, the name actually started of as Heart Of The Machine, or Machineheart, but as we got along the way of creating our songs, telling the stories of the dystopian world we dreamed, we thought this would be more fitting.

Q) How was the band formed?

The band was formed late spring of 2013 after a long and painful search for members. Why was it so long and painful? Because, whereas there were many musicians looking for a rock/metal band around that time, steampunk, as a musical genre (and actually, as whole) was quite unknown in our little country. Sure, there may have been a few people, who had some hazy ideas about what steampunk is (‘aren’t steampunks those fruity guys in those tall hats, with funny looking clothes? Ah, so lame…”), but the majority thought we want to create some kind of a twisted tribute to Sex Pistols. Thankfully, by the beginning of May, our ragtag group of misfits was finally brought together, and lo, Lies Of the Machine was formed.

Q) How does the songwriting process go for you?

Merrily! 😀 We write the songs together, everyone taking some part in the process. It usually starts with Milán (bass), Gergő (guitars) and myself, creating the core and concept of the song, then we bring it to the rehearsal, and boom: here’s a new song. Naturally, after everyone does their part, and adds their vision to it, it doesn’t even resemble the original, and that’s why we love it so much!

Q) Are you already thinking about a new CD or is it still to early for that?

To be honest, we just finished one of our brand new songs, so you might say, we are working on our new material. We plan to record this song around the end of april, so that we can start of the summer with it. Regarding longer releases: sure, we are thinking about creating a whole album, but I think we are going to release another EP before that.

Q) What is the leitmotif that permeates the lyrics of your songs?

There are several, I think. All of our songs have a kind of twisted/grimdark humour behind them, even the happy ones, so I think, that’s a focal point. The main concept is centered around the despotic rule of the Machine Lord, who proclaims he does everything in the name of peace, prosperity and the good of all…I think you are getting the idea! 😉

Of course, there are people who oppose this rule (as told in Defiance and Rise), and there are some, who just don’t give a f**k, like the airship vagabonds telling the story of Vasilij.

Q) What are the strengths and weaknesses you see in the Hungarian steampunk, and metal, music scene at the level of music and above?

Whoah, that’s a nice question, with a loooooong answer, so I’ll try to keep it short. Hungary is new to steampunk in general, as I said, most people don’t really know what it is. The community is growing though, and we love to see more and more people taking interest in this culture. This is both a pro and a con thing, if you think about it. It’s good, that we the community is growing, and bad, since it’s still quite small. We, the members of LOTM, would like to speed up the process, and bring steampunk to the “masses”. On the side of metal…well, it’s complicated. We received and epic amount of hate when we first stepped up, so it was not such a great start. The metal scene in Hungary, is quite rigid, sticking to old, last century genres and motifs, not quite ready for anything new. I think people were also not quite sure, what to expect of steampunk bands, and when we came out with “Daemocog” and the eclectic music on it, some reacted very harshly to us. Thankfully, when the larger public got wind of our efforts, things changed, and the support started coming in…now we are on the verge of WORLD DOMINATION!

Okay, just kidding! Still, things are getting better. we have booked gi,gs and the press starts to recognize us too! 🙂

Q) You think the the Steampunk music can explode in Europe like in the US?

Absolutely! Why wouldn’t it? this is the hotbed of the culture that brew steampunk in the first place!

Q) You find easy to play live, or even you suffer (as many bands) of shortage of opportunities live?

Nah, actually, we are getting a lot of attention from the organizers, lately, so we have plenty of opportunity. I think we are a typical live band. A lot of people came up to me after our debut gig, and said, that it’s completely different from the album, way more powerful and entertaining,

Q) Where can our readers find your physical cd? (If you sell it or share it only the digital version it’s the same 🙂 )

We don’t have any physical releases yet, only digital. I, personally, believe, that all our material till the frist full-length album will be digital only, furthermore, just as it is with “Daemocog”, will be completely free. If people want to support us, they may – in the future – donate an amount of their choosing for our songs. By the way, Daemocog can be downloaded from our Facebook profile at www.facebook.com/liesofthemachine .

Q) What are your plans for the future?

Work-work-work,aaaand some more work. Maybe some relaxation. Jokes aside, we have lots of plans to work out, we want to finish the material for our new EP, and would like to play on as many events, as possible. Even now, the beautiful Anais from Poison Garden is helping me devise a plan for LOTM and themselves, to conquer Italy in the Summer together!

Q) Some info about the characters and why you use the playing cards for the photoset of the band?

Actually, it was our graphic designer’s idea. I wanted a cover with clockwork automatons riding pink unicorns across the Byfrost, but Cyrgaan slapped me twice, brought me a beer, and produced his (clearly better) idea. He listened to our songs, and transformed the band into playing cards sitting on one of the taverns so usually frequented by the air vagabonds.I have to agree, thi is better. You guys should check out his other works too on deviantart, the man has some sick talents!

Q) Why steampunk music? What is the main theme in the steampunk culture that brings you in this stylistic choice?

Me being into the whole cogs-gears-dystopian future-magic whaccamacallit! Apart from this, the musical freedom it provides, since steampunk music is not such a rigid genre as the others (e.g. metal) are. I fell in love with it on first sight, and successfully infested the other members too!

Q) What is for you “steampunk music”?

Creating a mixture of music using genres and elements, that don’t usually go together, and centering the product around a steampunk universe we created.

Q) We are at the end of interview, now you have a free space and you can say what you want to our the readers?

Well, give our songs a listen, and if you like ‘em, support us on Facebook and youtube, show it to your friends too! Hopefully, we meet in the Summer! 😉

Cheerz,
Don from LOTM

Pubblicato da:

Published in: on February 28, 2014 at 11:38 pm  Leave a Comment  
Tags: , , , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: http://www.steampunkitalia.com/intervista-alla-band-steampunk-lies-of-the-machine/trackback/