Recensione: LE OMBRE DI MARTE di Augusto Chiarle – LIBRO I°: Il Freddo dell’Inferno (prologo) – Orologeria

LIBRO I°:  Il Freddo dell’Inferno (prologo) – Orologeria Ed eccomi (finalmente!) a dire la mia sul primo volume della trilogia LE OMBRE DI MARTE di Augusto Chiarle. ombre di marte IL FREDDO DELL’INFERNO  ha inizio in Polonia nel 1911:  il nostro pianeta sta cercando di ritrovarsi e migliorarsi studiando e cercando nuove applicazioni per le tecnologie che quegli esseri si sono lasciati alle spalle. In un’Europa diversa da quella che conosciamo un ingegnere si trova invischiato in affari di stato e congiure ma con l’incredibile possibilità di studiare il più grosso e complesso macchinario che mente (umana?) abbia mai concepito. Le sue capacità saranno sufficienti a mutare il corso della storia? Augusto Chiarle mi ha davvero piacevolmente sorpreso: ad uno stile narrativo scorrevole e chiaro è stato capace di unire la complessità della psicologia di personaggi di diversa natura, estrazione sociale e vita stessa. Tutte le loro “storie” convergono perfettamente in una trama complessa tuttavia chiara, ben delineata e tutt’altro che impossibile da seguire; al termine della lettura infatti, trovandomi a trarne le conclusioni, mi sono stupita di come una tale moltitudine di personaggi e di situazioni fossero giunti così “scorrevolmente” ad un finale,  peraltro per nulla scontato. Troviamo scienziati, corpi speciali militari, sette segrete, imprenditori e signorine di buona famiglia perfettamente integrati tra loro in un mondo che riscopre se stesso con nuove frontiere e nuove tecnologie, armi bizzarramente evolute ed aereonavi da guerra. Insomma: cosa si può chiedere di più ad un romanzo steampunk? Abbiamo una splendida ambientazione, una ben connotata caratterizzazione politica, geografica e storica, personaggi interessanti e trama avvincente. E l’autore è italiano! Il che non solo è fantastico per il movimento steampunk nella nostra bella Italia ma anche (soprattutto, lasciatemelo dire) per la nostra letteratura che ritengo abbia sempre più bisogno di autori come Augusto. Come terminare? Beh, la Vostra cecchina ha già inquadrato nel mirino il secondo volume intitolato “L’AEREONAVE PER MARTE” e non vede l’ora di poterlo terminare: restate quindi a portata di fuoco perché presto ne potrete leggere il resoconto!

Pubblicato da:

Published in: on January 25, 2013 at 9:41 am  Comments (1)