Ecco il primo evento confermato Ludicomix 2014

static_header_def2-1170x363

Per l’edizione 2014 di Ludicomix Steampunk Italia sarà presente in modo massiccio e massivo. Con alcune conferenze, con un workshop e con un paio di “sfilate” per le vie cittadine.

Voi vi (e ci) chiederete:” SI MA LUDICOMIX DOVE SI SVOLGERA’?” Presto detto: Si svolgerà ad Empoli e più specificatamente al Palazzo delle esposizioni e al MU.VE. (Museo del Vetro).

Potreste incalzare con “SI MA QUANDO?” Presto detto: sabato 12 e domenica 13 aprile 2014.

Il resto del programma verrà svelato nei particolari più avanti. In ogni caso un’idea di massima ve la potete fare anche qui sul sito dell’evento:
http://ludicomix.it/w/?p=1868

Pubblicato da:

Report 1884 2014. Viaggio ragionato in un’epoca di vapore

E a pochi giorni dalla chiusura del primo evento di Steampunk Italia (evento a doppia valenza vista la collaborazione con Otto Eventi e con il progetto internazionale Steampunk Hands around the world 2014).
Tutto è partito in orario o quasi, alle 16 circa presso Lombroso16 (in via Lombroso) si è svolto questo primo incontro, di una lunga serie in quel di Torino, grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Civica di Otto Eventi e Noi. Il tema era ed è quello di ampliare la conoscienza dello steampunk attraverso momenti di aggregazione derivante da conferenze, workshop e molto altro ancora.
(altro…)

Pubblicato da:

Nuovo evento: “1884-2014. Viaggio ragionato in un’epoca di vapore”

1613993_10203013970819381_127440024_o Questo progetto nasce in collaborazione con Otto eventi, le biblioteche civiche torinesi e noi con due scopi precisi: in primo luogo sensibilizzare il pubblico nei confronti di un genere letterario spesso poco considerato dai più: la pre fantascienza e lo steampunk. In realazione a questo saranno organizzate degli incontri col pubblico in cui il fenomeno culturale dello steampunk sarà sviscerato e affrontato sotto diversi aspetti. In secondo luogo, grazie all’intervento di Jasmina Tesanovic e di Bruce Sterling (si avete letto bene, proprio lui), vate della letteratura steam, cyber e fantascientifica, iniziare una serie di incontri che abbiano come protagonisti una serie di autori legati al quartiere San Salvario di Torino.

(altro…)

Pubblicato da:

The Steampunk Gazette Vol. 1

Buongiorno Steamers
Eccoci di ritorno dalle faticose ma fantastiche feste invernali con il suggerimento di un libro che non dovrebbe mancare a casa di ogni appassionato dello Steampunk.

Abbiamo ordinato questo libro su Amazon dato che, come molti altri purtroppo, è reperibile solo all’estero.
The Steampunk Gazette vol. 1 di Major Tinker è una splendida guida illustrata attraverso la cultura che tanto amiamo.

la copertina del libro

la copertina del libro

(altro…)

Pubblicato da:

Recensione Capitan Acciaio

Le aeronavi e i mostri meccanici nemici sono in posizione d’attacco nelle acque e nei cieli del Mediterraneo: l’obiettivo è conquistare l’Italia attraverso un attacco devastante. Il tempo stringe. La salvezza della nazione è nelle mani di Guglielmo Marconi, anzi, in una sua futuristica invenzione. A mancare è solo il coraggioso volontario pronto a trasformarsi nell’uomo meteora ovvero… Capitan Acciaio! Sulle sue tracce ci sono una giornalista d’assalto, Vera Merlin, un trascinatore di folle come Gabriele d’Annunzio e Ardito Scirè, un colonnello dei servizi segreti della Marina. Intanto Genova e Roma sono devastate da duri e ripetuti attacchi. Salvare l’Italia è un’impresa che appare davvero impossibile. (altro…)

Pubblicato da:

Recensione: LE OMBRE DI MARTE di Augusto Chiarle – Libro III° – Ombra meccanica

Come gli Androidi meccanici, i ROBOTA, dei precedenti libri si muovo in modo imperterrito, così fa anche il buon Augusto Chiarle che imperterrito e instancabile sforna il terzo capitolo du questa saga. Va detto che in principio l’autore pensava di chiudere con questo volume la saga, facendola divenire una tetralogia,  MA in molti hanno chiesto un seguito perché assolutamente affamati delle gesta dei Dragoni di Savoia, dei mercenari degli intrighi politici e “religiosi” che Chiarle ha saputo tessere in questo Regno d’Italia particolare, così tanto ucronico quanto potenzialmente reale. Come gli Androidi meccanici, i ROBOTA, dei precedenti libri si muovo in modo imperterrito, così fa anche il buon Augusto Chiarle che imperterrito e instancabile sforna il terzo capitolo du questa saga. Va detto che in principio l’autore pensava di chiudere con questo volume la saga, facendola divenire una tetralogia,  MA in molti hanno chiesto un seguito perché assolutamente affamati delle gesta dei Dragoni di Savoia, dei mercenari degli intrighi politici e “religiosi” che Chiarle ha saputo tessere in questo Regno d’Italia particolare, così tanto ucronico quanto potenzialmente reale. (altro…)

Pubblicato da:

Recensione del Faraone di Northumbria di Erica Leonangeli

faraone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo libro è particolarmente interessante, dato che implica una serie di ucronie nelle ucronie. Siamo PRESUMIBILMENTE nel futuro, negli Stati uniti di Gran Bretagna (potenzialmente anche nel passato se si togliesse il termine “impero” e si aggiungesse “stati uniti” a Gran Bretagna). Lo stato è gestito da figure alte, ed altissime che hanno il diritto di vita e di morte su chiunque; come se non bastasse c’è il “bisogno” di controllo tanto che ogni persona allo scoccare della preadolescenza è obbligata ad innestarsi nel lobo dell’orecchio un comunicatore; una forma avanzata di telefono cellulare ma che è sorvegliato, per l’appunto, dal “grande fratello” del Governo.  Nel contempo abbiamo situazioni di “arretratezza” dato che molti mezzi di trasporto sono “novità” come delle forme particolari di velivoli a metà tra i dirigibili e gli aerei, abbiamo i treni e delle vetture che hanno altre fonti di energia e particolari aspetti non riconducibili alle “classiche” vetture conosciute da noi.Ci sono strutture di posta pneumatica al posta e dei particolari occhiali per poter vedere oltre la coltre di vapore e nebbia che le caldaie sparse in giro per ogni città e paese emanano continuamente. Abbiamo immagini olografiche funzionanti con magneti speciali e via discorrendo.

(altro…)

Pubblicato da:

Report Vaporosa Mente 2013

Locandina definitiva Vaporosa Mente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di rientro da Torino e dal Mausoleo della Bella Rosin i nostri mercenari vogliono condividere con tutti i lettori le esperienze e le sensazioni dell’evento. In primis impeccabile la regia di gestione dell’evento di Roberto Cera che ha coinvolto sia Otto Eventi che Steampunk Italia con il connubio della Città di Torino (nello specifico la sezione cultura e gestione delle civiche biblioteche Torinesi), Radio Manila e Primosenso. I quali hanno permesso la realizzazione di un nuovo evento Steampunk nell’antica capitale del Regno Sabaudo e che ha permesso nuovamente di far capolino in ambito giocoso e culturalmente interessato in una domenica di inizio autunno. (altro…)

Pubblicato da:

VAPOROSA MENTE evento a Torino 13 ottobre 2013

Locandina definitiva Vaporosa Mente

 

Domenica 13 ottobre 2013 si riparte in grande stile con un evento esplosivo nell’antica capitale del Regno Sabaudo. Steampunk Italia con Otto eventi, la Città di Torino, le biblioteche civiche di Torino, Radio Manila e Primosenso  sono lieti di invitarvi al primo Vaporosa Mente che si svolgerà al Mausoleo della Bella Rosin in Torino, Strada Castello di Mirafiori 148/7.

(altro…)

Pubblicato da:

Recensione di Steampunk style Jewelry di Jean Campbell

copertina L’ autrice Jean Campbell con il suo “Steampunk style jewelry” mostra come creare a tema romantico vittoriano e fantasy collane, bracciali e orecchini. OVVIAMENTE tutte con la componente Steampunk ben chiara e utilizzata come base di partenza. Questo how-to di bigiotteria-oreficeria presenta il lavoro di una serie di designer di gioielli influenzati dalla tendenza Steampunk che è sempre più in crescita. Nei circoli Steampunk (principalmente all’estero), i  creatori di gioielli sono spesso maestri fabbri che combinano oggetti trovati con metalli pregiati per creare pezzi elaborati e particolari. In Steampunk-Style jewelry, si troveranno le basi per poter capire e provare a riprodurre le immagini di “copertina” di ogni progetto presentato all’interno del libro, tenendo presente che tutte le procedure utilizzate vengono focalizzate su di un ben definito progetto: “riuscire a fare gioielli senza dover scaldare, fondere e saldare pezzi” quindi concentrandosi sulla tecnica del “no fire” come:

copertina L’ autrice Jean Campbell con il suo “Steampunk style jewelry” mostra come creare a tema romantico vittoriano e fantasy collane, bracciali e orecchini. OVVIAMENTE tutte con la componente Steampunk ben chiara e utilizzata come base di partenza. Questo how-to di bigiotteria-oreficeria presenta il lavoro di una serie di designer di gioielli influenzati dalla tendenza Steampunk che è sempre più in crescita. Nei circoli Steampunk (principalmente all’estero), i  creatori di gioielli sono spesso maestri fabbri che combinano oggetti trovati con metalli pregiati per creare pezzi elaborati e particolari. In Steampunk-Style jewelry, si troveranno le basi per poter capire e provare a riprodurre le immagini di “copertina” di ogni progetto presentato all’interno del libro, tenendo presente che tutte le procedure utilizzate vengono focalizzate su di un ben definito progetto:”riuscire a fare gioielli senza dover scaldare, fondere e saldare pezzi” quindi concentrandosi sulla tecnica del “no fire” come: La semplice “incordatura” L’uso di filo metallico come base di lavoro La tecnica di martellamento La stampigliatura dei metalli L’immancabile incollaggio La forma di cucitura E non ultima l’imperlinatura

(altro…)

Pubblicato da: