AUGUSTO CHIARLE – L’intervista

In occasione dell’imminente STEAMCAMP, Steampunk Italia ha “raggiunto” lo scrittore e musicista piemontese Augusto Chiarle e gli ha rivolto alcune domande sulla sua attività artistica e il suo coinvolgimento con lo steampunk.
Ecco a voi Augusto Chiarle: (altro…)

Pubblicato da:

ANNO NUOVO – VESTE NUOVA

Dear Steamers, Un nuovo anno è iniziato e Steampunk Italia si rinnova insieme ad esso. Gli S.T.I.M. sono orgogliosi di presentarvi la nuova veste grafica del sito internet ufficiale di Steampunk Italia. Merito di mesi di lavoro del Dr. K che nel suo laboratorio ha studiato e realizzato il nuovo vestito e attrezzatura del portale web. (altro…)

Pubblicato da:

Tarocchi steampunkSteampunk Tarot

Con un giro della manovella una ruota si muoverà e un cilindro inizierà a roteare , le tende lentamente indietreggeranno e il legno comincerà a cigolare, dall’oscurità del carrozzone sentirete una voce che dirà:” è giunto il momento di rivelare il vostro destino con un giro di carte…” Questo potrebbe essere uno slogan per una/un cartomante vittoriano da strada (evito il settima figlia di settima figlia, ma ci sarebbe stato anche quello).
PURTROPPO PERO’ la cosa non è del tutto così, dal mio punto di vista siamo nel mezzo della forma di “sfruttamento” speculativo del termine Steampunk. Creata dalla pluri premiata esperta di tarocchi Barbara Moore e brillantemente illustrato da artisti come Aly Fell andrò a valutar con voi Il mazzo di Tarocchi Steampunk; questo offre uno scorcio del futuro attraverso una lente al passato, ma, a mio avviso, con una brutta chiave. Si tratta di una ridefinizione del famosissimo mazzo Rider-Waite, uno dei mazzi tradizionali per la divinazione con le carte, ridisegnato  a volte con grande enfasi artistica ed evocativa grazie ad ingranaggi e non solo, altre volte con forzature troppo Wiccan). Se mi dovessi soffermare alle singole lame maggiori direi che abbiamo alcune opere d’arte molto interessanti, ma non tutte sono allo stesso livello. Abbiamo una fusione nella maggior parte del mazzo di uomo e macchina, natura e tecnologia, scienza e alchimia, il romanticismo e moda. Il manuale incluso offre, per chi è molto più vicino alla wicca che alla divinazione classica, consigli più o meno originali, linee guida di interpretazione delle carte e alcuni accorgimenti (ma come ho detto già due volte in pieno spirito Wiccan).


(altro…)

Pubblicato da:

Tutorial: Bastoni da Passeggio – come fare!Tutorial Walk Stick

Gentili Steamers,

Oggi Vi proponiamo un nuovo tutorial decisamente utile e, perchè no, importante. Come costruirsi un bastone da passeggio.

Il Tutorial arriva da uno dei soci più attivi il Prof. The Alchemist, quindi bando alle ciance e passiamo la parola (la tastiera steampunk) al nostro illustre collaboratore.

(altro…)

Pubblicato da:

Tutorial: Come Intagliare un Ingranaggio nel Legno

Questa settimana STEAMPUNK ITALIA vi presenta il tutorial : “COME INTAGLIARE UN INGRANAGGIO NEL LEGNO”

 

(altro…)

Pubblicato da:

Tutorial: Collarino Steampunk-Victorian

Tutorial veloce veloce da leccarsi i gomiti (come dicno gli Americani)!
Per creare questo collare con rimandi sia allo steampunk che alla rievocazione vittoriana pura, ci vogliono pochi materiali e molto meno tempo di quanto si pensi:

35 cm di nastro di velluto con colore a piacere (io ho optato per del verde smeraldo)

ago

filo verde

un cameo (ho utilizzato per questo collare uno dei miei camei in resina)

1 bottone a pressione “maschio” da 10 mm

1 bottone a pressione “femmina” da 10 mm

la macchina per chiudere i bottoni automatici (o a pressione che dir si voglia).

Colla a caldo

Prima di tutto ho inserito ai due estremi del nastro i bottoni automatici, facendo in modo che rimanesse il bottone “femmina” interno al nastro. Ho quindi piegato in due il nastro di velluto, cercando quindi il centro del nastro ed ho cominciato a cucire il cameo fino a che ho coperto l’asola d’ingresso del cameo.
Quindi per fermare il nastro e rendere meno “ruvida” la cucitura ho coperto con colla a caldo (questo passaggio è consigliabile per chi ha il collo sensibile ma non è assoutamente indispensabile).

Collarino Vittoriano Steampunk FINITO!

Tenete sempre a mente cari Steamers: Si lavora in sicurezza, quindi SEMPRE con gli strumenti di protezione addosso! 

Pubblicato da:

Steam Your Self! parte 2

Quanti voi vorrebbero avere un bell’outfit steampunk senza spendere un soldo (o quasi)?

Ecco qualche consiglio su come ricavare il vostro costume dagli abiti che avete nel vostro armadio

Eccoci con i consigli per  i Gentlemen.

Reperire nel vostro guardaroba gli abiti è molto facile , sono pochi ed essenziali , capi base che tutti voi ometti dovreste avere .

Il bello e il difficile sarà negli accessori.. ma a ogni cosa il suo tempo!

Ricordiamo velocemente a quali stili ispirarvi :

1)      Victorian  2)      Piratesco 3)      Aviatore  4)      Old West  5)      Military  6)      Scienziato pazzo

Selezionate i capi con questi colori :

MARRONE – è il colore principale,Beige,Bianco,Nero

Seguiti da Verde smeraldo o militare e Rosso Vinaccia o Bordeaux

Partiamo dal TOP.

Di vitale importanza per qualsiasi outfit steampunk è la camicia.

La classica ed elegante bianca, ma anche quelle piu’ ricercate di raso colorato o persino quelle militari.

Da indossare rigorosamente dentro i pantaloni, si puo’ lasciare completamente a vista solo con bretelle per un look piu’ sportivo o coperta da un gilet.

Buona norma è completare il look con una giacca in tinta con i pantaloni o con il gilet.

Ricordiamoci che questo genere di abbigliamento è per i posti chiusi o al massimo per le stagioni miti , con il freddo è bene trovare qualcosa con cui coprirsi . Spolverini , cappotti, giacche di pelle  in base alla disponibilità del vostro guardaroba e del tema del vostro personaggio.

La soluzione perfetta e filologicamente corretta sarebbe il tabarro , capo che difficilmente avete già nei vostri armadi. Con un po’ di inventiva si puo’ comunque creare  una mantella da indossare e fissare con uno spillone , senza che questo vi facci assomigliare a signorine con lo scialle ma virili ed elegantissimi  ometti  dell’epoca vittoriana.

Procediamo a ricercare il SOTTO.

Un qualsiasi pantalone dal taglio dritto ed elegante fa al caso vostro. Da prediligere nelle sfumature del marrone. Questi possono essere indossati sia nella maniera ordinaria sia sotto a ghette o dentro a stivaloni.

Ok anche ai jeans dei vari colori e ai pantaloni in lanetta con fantasia a quadretti .

Una soluzione originale è ( qualora ne foste forniti) certamente il kilt ,molto sexy e affascinante.

Passiamo ora alle scarpe.

Perfette tutte le scarpe eleganti  da uomo  e i polacchini , possibilmente in tinta con gli accessori.Bene tutti gli stivali in cui mettere i pantaloni  e gli anfibi stringati .

Allora , riuscite a trovare il vostro outfit steampunk nel vostro armadio? Ci vuole buon gusto , inventiva e  fantasia! Inventatevi un personaggio e adattate i capi che usate tutti i giorni per dargli vita.Steam your self!

..state sintonizzati per i consigli per gli accessori..

*avete biosgno di consigli per i vostri outfit?  mandate le foto a foto@steampunkitalia.com o scrivete a magazzino@steampunkitalia.com  Le nostre mercenarie esperte di stile saranno liete di aiutarvi  e le domande con gli outfit migliori sanno pubblicati!* 

Pubblicato da:

Published in: on Febbraio 8, 2012 at 11:59 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , , , ,

Come Costruire un Mini Hat in Stile Victorian Steampunk

Questa settimana STEAMPUNK ITALIA vi presenta il tutorial:

“COME COSTRUIRE UN MINI HAT IN STILE VICTORIAN STEAMPUNK”

Il Mini Hat

(altro…)

Pubblicato da:

Published in: on Febbraio 5, 2012 at 6:53 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , , ,

Resoconto Immaginaria Festival natale 2011Report “Immaginaria festival 2011”

Sabato 10 dicembre 2011 Steampunk italia ha avuto l’onore di esser invitato a partecipare all’ evento Sanremense “Immaginaria Festival”.

Nel corso della mattinata abbiamo partecipato, presso la scuola media Dante Alighieri, alla presentazione del libro per ragazzi di ambientazione Steampunk  “Il fiume a nord” scritto dalla bravissima Carlotta De Melas ed edito da Casini Editore:  i ragazzi hanno confermato le più rosee aspettative in termini di curiosità, vivacità, apprezzamento e partecipazione e Carlotta insieme allo staff docente si è dimostrata ospite perfetta.  Nel pomeriggio, dopo una breve sfilata per le vie di Sanremo, abbiamo creato nel villaggio di Babbo Natale un piccolo “steamlaboratorio” nel quale i bambini si sono addentrati nel nostro mondo creando da elementi di riciclo il loro paio di goggles; nel frattempo radio 103 ha ospitato Carlotta De melas che ha esplicato il suo libro ed ha intervistato il nostro Presidente tra la curiosità e la partecipazione degli astanti.

Saturday, December 10, 2011 Steampunk Italy has had the honor of being invited to participate in the Event “Sanremo Imaginaria Festival”.

During the morning we attended, at the middle school Dante Alighieri, the presentation of Steampunk children’s book called “River North” written by the talented Carlotta De Melas and published by Casini Publisher: children have confirmed the most optimistic expectations in terms of curiosity, playfulness, appreciation and participation and Carlotta together with the teaching staff has proved perfect host. In the afternoon, after a short parade through the streets of Sanremo, we have created in a small village of Santa Claus “steam laboratory” in which children have been creating, in our world meander, with elements of recycling their pair of goggles; in the meantime Radio 103 hosted Carlotta De melas that explicate her book and interviewed our President between curiosity and the participation of the audience.

The experience was incredibly satisfying and we hope that the young minds that we have met have been inspired by us: on our part, they have left us precious memories of teachings.

Here are some shots of the morning during which the boys have even asked for our autographs:


Absinth Amon and Temperance


Dr. Kappa, Corvinia, Lady Morgana, and Sir Richard


Sandman and Doc Dr. Kappa

Here are some moments during the Steam Laboratory:

(altro…)

Pubblicato da:

Tutorial – Fiaschetta Steampunk tutorial – steampunk flask

Benvenuti nel nuovo tutorial presentato da Steampunk Italia.

“come costruire una fiaschetta steampunk”

COSA SERVE :

pelle morbida

filo cerato da cuoio o pelle

ago da cuoio o pelle

una fiaschetta di metallo

lamina di ottone da 0,05 mm

un’etichetta prestampata

forbici o taglierino

bitume liquido da invecchiamento

pennello

COME FARE :

Iniziamo con il prendere la misura della fiaschetta sulla larghezza.

Quindi ripetete per l’altezza senza però includere la parte superiore dove c’è il tappo.

Tenendo conto anche di aggiungere 5mm per lato che sarà la zona in cui andrete a cucire. es. : se misurate 20cm il totale dovrà essere almeno 21cm.

Ora create un secondo lato identico. Dobbiamo ricoprire interamente la fiaschetta.Per il lato inferiore vi basterà ritagliare un rettangolo di pelle di almento 5cm di larghezza che, una volta cucito, perferrà la fiaschetta all’interno della custodia di pelle.

Iniziamo a cucire insieme le 2 metà di pelle. Quindi fissate il rettangolo sul fondo esattamente al centro.

Questa versione è stata fatta unendo due triangoli di pelle di recupero, ma i rettangoli vengono meglio.

Come potete notare sulla parte superiore è stata cucita una striscia di pelle per fissare sui lati due anelli e catena per il trasporto. Ovvio che in questo caso ogniuno può modificare la versione a proprio piacimento.

Adesso veniamo alla targhetta. Ritagliate la lamina di ottone della forma e misura che preferite, avendo la cortezza di praticare dei fori del diametro dell’ago che state utilizzando.

Qui è stata inserita tra la lamina e la pelle una stampa per riprodurre il contenuto della fiaschetta. Ora dobbiamo cucire la lamina alla pelle, armatevi quindi di pazienza.

Una volta ultimato anche questo passaggio vi basterà inserire la fiaschetta di metallo al suo interno e passare una mano di bitume liquido con pennello asciutto che renderà la pelle idrorepellente.

Avete quindi la vostra personale fiaschetta steampunk. Ora riempitela con quello che più vi piace.

Io personalmente consiglio del buon assenzio.

RACCOMANDAZIONI :

Utilizzate sempre guanti protettivi quando usate lame e lamierini di ottone, perchè ricordate che un buon steamer guarda sempre alla sicurezza prima di tutto.

buona bevuta

Absinth Amon, il soldato dell’assenzioBenvenuti nel nuovo tutorial presentato da Steampunk Italia.

“come costruire una fiaschetta steampunk”

COSA SERVE :

pelle morbida

filo cerato da cuoio o pelle

ago da cuoio o pelle

una fiaschetta di metallo

lamina di ottone da 0,05 mm

un’etichetta prestampata

forbici o taglierino

bitume liquido da invecchiamento

pennello

COME FARE :

Iniziamo con il prendere la misura della fiaschetta sulla larghezza.

Quindi ripetete per l’altezza senza però includere la parte superiore dove c’è il tappo.

Tenendo conto anche di aggiungere 5mm per lato che sarà la zona in cui andrete a cucire. es. : se misurate 20cm il totale dovrà essere almeno 21cm.

Ora create un secondo lato identico. Dobbiamo ricoprire interamente la fiaschetta.Per il lato inferiore vi basterà ritagliare un rettangolo di pelle di almento 5cm di larghezza che, una volta cucito, perferrà la fiaschetta all’interno della custodia di pelle.

Iniziamo a cucire insieme le 2 metà di pelle. Quindi fissate il rettangolo sul fondo esattamente al centro.

Questa versione è stata fatta unendo due triangoli di pelle di recupero, ma i rettangoli vengono meglio.

Come potete notare sulla parte superiore è stata cucita una striscia di pelle per fissare sui lati due anelli e catena per il trasporto. Ovvio che in questo caso ogniuno può modificare la versione a proprio piacimento.

Adesso veniamo alla targhetta. Ritagliate la lamina di ottone della forma e misura che preferite, avendo la cortezza di praticare dei fori del diametro dell’ago che state utilizzando.

Qui è stata inserita tra la lamina e la pelle una stampa per riprodurre il contenuto della fiaschetta. Ora dobbiamo cucire la lamina alla pelle, armatevi quindi di pazienza.

Una volta ultimato anche questo passaggio vi basterà inserire la fiaschetta di metallo al suo interno e passare una mano di bitume liquido con pennello asciutto che renderà la pelle idrorepellente.

Avete quindi la vostra personale fiaschetta steampunk. Ora riempitela con quello che più vi piace.

Io personalmente consiglio del buon assenzio.

RACCOMANDAZIONI :

Utilizzate sempre guanti protettivi quando usate lame e lamierini di ottone, perchè ricordate che un buon steamer guarda sempre alla sicurezza prima di tutto.

buona bevuta

Absinth Amon, il soldato dell’assenzio

Pubblicato da:

Published in: on Novembre 17, 2011 at 11:12 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , ,